Viticoltori Val Pontida – Appuntamenti Divini 2019 Serata 2

Venerdì 8 marzo l’appuntamento divino “gioca in casa”, ed è con molta felicità che dedichiamo questa serata ad un progetto che ci sta molto a cuore: il gruppo Viticoltori Val Pontida. Il gruppo nasce dalla comune volontà di valorizzare le zone vitivinicole della Riviera e di Valmora, raccogliendole sotto il comune nominativo di Val Pontida, come già era conosciuta l’area negli scritti del XII, quando i Monaci Benedettini accorparono le proprietà monastiche sulle colline e iniziarono la produzione di vino, in quella che da subito si rivelò come una zona altamente vocata. Oggi sta nascendo questo progetto di valorizzazione condivisa del territorio, che vede coinvolti cinque piccoli viticoltori artigiani: Drezza, Le Driadi, Mezzaripa, Tellurit e Tosca.

Vi aspettiamo per quello che è di fatto l’evento zero. Assaggeremo come la stessa terra si esprime in maniera diversa nelle interpretazioni dei cinque produttori.

Il Menù

PÀ E SALÀM DE LA BERGAMASCA

Cascina Drezza – Brut Cuvée Blanc de Blancs 2017

LAARÈL MANTECAT, SCAROLA DEL BÈRGHEM E POLÉNTA BRÖSTÖLIDA

Tellurit – Riesling IGT della Bergamasca 2016

CASONSEI DE LA POLISENA

Le Driadi – Driade Felice 2017 Doc Colleoni Merlot

BÜSECA: TRIPPA E FAGIOLI

Mezzaripa – Rièl Merlot e Cabernet 2017

TARAGNA OROBICA E VÉRS

Tosca – Dionigi Farina Valcalepio Rosso Riserva Doc 2015

TORTA SANT’ALESSANDRO, MANDARÌ E SORBÈT DE MÀNDOLE

Tosca – Kiki Dry Metodo Classico

***

€ 45

Guidi tu? Per te la serata costa € 38 con un bicchiere di vino dei 4 a tua scelta

Promo Notte! Per goderti al massimo la serata, pernottamento in Junior Suite € 45 a persona in doppia. La nostra colazione con prodotti fatti in casa inclusa.

***

PROSSIMI APPUNTAMENTI

22 marzo: CASTELLO DI STEFANAGO
“Persone, lavoro, passione” è in sintesi il pensiero della famiglia Baruffaldi, custodi di un borgo in Oltrepò dove il tempo si è fermato: vigneti, boschi, seminativi e il castello. I loro vini biologici e naturali, sono una sorprendente espressione di una zona simbolo dell’enologia italiana.

5 aprile: DR BUERKLIN – WOLF
“Una delle più grandi e qualitative realtà tedesche.” Una vera chicca a chiusura di questo ciclo di appuntamenti, i prestigiosi Riesling biodinamici del Palatinato presentati dal Kellermeister Nicola Libelli, che ci introdurrà questa “weingut” che ha origine nel XVI secolo.

Lascia un commento

*